Il team

1-7

Nata e cresciuta in Abruzzo, vive alle porte di un ridente nessun dove sconosciuto ai più, circondata dai gatti e dalle galline. Dalla sua cameretta, che da fuori è una stanza innocente e da dentro una sorta di laboratorio-studio-mercato arabo stracolmo di libri, scarpe e peluche, lavora alla creazione di video racconti ed epopee fantasy, consumando litrate di tè e cioccolata fondente. Mente, testa, mani, braccia e gambe del progetto, ha la fisiologica incapacità di stancarsi e la pericolosissima attitudine ad esaltarsi per le trovate improvvise ed inaspettate.

2-5

Una donna che nella vita è stata pittrice, strimpellatrice di pianoforte, affrescatrice di muri, insegnante di musica, di sostegno e di pittura su vetro/carta/cartone/lenzuola e altre superfici bizzarre, compositrice e capostipite ufficiale della narrazione di fiabe. Tra le altre cose, dispensatrice di consigli non richiesti; dobbiamo ancora decidere se tutto questo ambaradan sia colpa o merito suo. Di lei si apprezza la capacità di farsi venire dalle 23 alle 26 nuove idee al giorno e di non tenersene nessuna per sé. In grado di cucinare qualsiasi cosa le passi davanti, è amante della vita di campagna e sa riconoscere qualsiasi pianta/fiore/vegetale che le capiti a tiro, con l’ovvio risultato di ficcare anche quello in pentola con aglio e olio.

5

Il solerte martire che accompagna la banda ovunque le venga in mente di ficcarsi, compresi spettrali borghi abbandonati e pieni di gatti randagi. Si muove principalmente su un camper degli anni ’90 arredato esattamente come negli anni ’90 e con tutti i comfort degli anni ’90, e se lo porta in giro in gite solitarie anni ’90 dove visita posti anni ’90 ascoltando musica anni ’90. Porta sempre con sé una vecchia chitarra arancione, e un sacco di pazienza.

4-2

Una geniale illustratrice che abbiamo coinvolto ovviamente contro la sua volontà, come tutti coloro che fanno il tragico errore di dire a Nuisia: “stai tranquilla, ti do una mano io” e si ritrovano travolti in una spirale di orrore infinito fatta di continue e grottesche richieste. Disegna qualsiasi cosa su qualsiasi supporto, tanto da essere diventata persino una tatuatrice. È talmente alta da non entrare nelle inquadrature, quindi la fotografiamo poco.

3-4

L’unica persona al mondo ad odiare i viaggi non poteva che capitare in un team simile. Ha una totale e irrazionale paura degli animali selvatici e dei boschi, dove viene puntualmente trascinato e si perde ad avvertire pericoli mortali in ogni fruscio e folata di vento, certo di poter scorgere in fondo al sentiero lupi, orsi, cani randagi, cinghiali e cacciatori con una pessima mira che ovviamente sparerebbero dritti su di lui. Le sue passioni sono tutte noiosissime: i sigari, le penne stilografiche, la politica. Vecchio fin dalla nascita, ama la radio, i giornali di carta, la critica letteraria e la pizza col tartufo. Ma sa correggere le bozze, il che lo rende assolutamente indispensabile.

error: Content is protected !!